R E N A T O   C A P P E L L I N I
... DA SONCINO ALLA “SCALA DEL CALCIO”

Renato Cappellini

R enato Cappellini, classe 1943, nasce il 9 di ottobre a Soncino (CR), un tranquillo paese di campagna nel mezzo della Pianura Padana, al confine fra le tre province di Cremona, Brescia e Bergamo, un angolo verde ricco di bellezze artistiche.

Q uesto paese, che oggi conta circa 7.000 abitanti, ha il grande pregio di aver dato i natali ad uno dei centravanti che hanno segnato la storia del calcio italiano, tanto che, ancora oggi, sono molti i soncinesi che ostentano l’orgoglio di aver visto nascere e crescere il loro bomber.

A  Soncino Renato trascorre l’infanzia e la prima adolescenza con i genitori: il padre Gerolamo e la madre Antonia, oltre ai sei fratelli, di cui Renato è il più giovane. Proprio all’oratorio di Soncino, come la maggior parte dei suoi coetanei, comincia a dare i primi calci al pallone, quel pallone che, a differenza degli altri ragazzini, lo porterà, nel giro di pochi anni, a scalare l’olimpo del calcio, fino a giocare nei più grandi stadi italiani e stranieri.

I nter, Roma, Como, oltre ad una breve parentesi in Nazionale, sono le tappe più importanti di una carriera che Renato inizia nel ’63 con l’esordio in maglia nerazzurra, e termina nel ’77, dopo aver totalizzato 213 presenze e 53 reti in serie A.

A l suo paese ritorna quando, a fine carriera, decide di appendere definitivamente le scarpe al chiodo, dedicandosi, per parecchi anni, al mestiere di allenatore. Sempre lì vive oggi con la sua famiglia: la moglie Gabriella e i due figli Gianluca e Cristina.

D a vecchia gloria, segue il calcio da lontano, ma con la passione di sempre, offuscata da un pizzico di amarezza per le vistose carenze del mondo calcistico odierno e per le grandi delusioni che l’Inter, la squadra che più tra tutte gli è rimasta nel cuore, gli ha fatto soffrire in questi anni.

 

I n d i ce


:: Una brillante carriera

Renato e la stampa ::

:: Album fotografico

Renato oggi ::

:: Spazio aperto

L'angolo dei tifosi ::

Renato all'oratorio di Soncino festeggiato dai suoi compaesani.
(Renato all'oratorio di Soncino festeggiato dai suoi compaesani.)
(clicca sull'immagine per ingrandire)

L’avventura non finisce qui! Per questa volta vi abbiamo dato un assaggio del materiale a disposizione sulla storia (privata e calcistica) di Renato Cappellini.

Con la promessa di aggiornare periodicamente questo sito con altre foto, immagini inedite, articoli e curiosità su Renato.

Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno collaborato e collaboreranno a questa iniziativa.

cristina e gianluca cappellini

.: created by Manolo :.